Warning: Declaration of ET_Theme_Builder_Woocommerce_Product_Variable_Placeholder::get_available_variations() should be compatible with WC_Product_Variable::get_available_variations($return = 'array') in /web/htdocs/www.mirafisioterapia.it/home/wp-content/themes/Divi/includes/builder/frontend-builder/theme-builder/WoocommerceProductVariablePlaceholder.php on line 8
5 suggerimenti per allenarti a casa - Fisioterapia Santa Maria delle Mole
0

Sviluppare una muscolatura forte e una buona mobilità articolare è importante, sono due fattori che giocano a favore della tua salute. Con questa affermazione non intendiamo incitarti a raggiungere l’aspetto da bodybuilder, ma ad allenarti costantemente al fine di ottenere una piena condizione di benessere fisico.

Una muscolatura forte e una buona mobilità articolare ti permetteranno di prevenire i dolori alla schiena, che sono spesso la conseguenza di una muscolatura debole, poiché tutta la pressione viene trasmessa direttamente alla colonna vertebrale. Inoltre devi sapere che chi è debole sulle gambe corre maggiori rischi di cadute, specie in età avanzata e che l’allenamento muscolare previene persino l’osteoporosi.

La ricerca suggerisce che sono necessari dai 3 ai 5 giorni a settimana di allenamento coerente e mirato e per almeno 2 o 3 settimane per vedere i primi cambiamenti nei muscoli. 

Il rafforzamento richiede ripetizione, tempo e costanza un lavoro che necessita di motivazione e forza di volontà. E quali migliori motivazioni ci sono del tuo dolore e della voglia di sentirti in perfetta forma? 

Se ciò non basta a convincerti, in questo blog post, ti forniamo un elenco di 5 suggerimenti per aiutarti a trovare la forza e il tempo per svolgere gli esercizi che ti aiuteranno a sentirti bene:

  1. Pianifica l’allenamento nel tuo calendario: sono sufficienti dai 15 ai 30 minuti per completare tutti gli esercizi della terapia fisica a casa. Fissa il periodo di tempo prescelto nella tua agenda. Consideralo come un appuntamento fissato in struttura con uno dei fisioterapisti dello staff. Non puoi assolutamente mancare!
  2. Imposta una sveglia: programma la tua routine, predisponendo un promemoria giornaliero sul telefono, scegliendo un momento della giornata in cui sai di essere generalmente libero (ad esempio 30 minuti dopo il risveglio o un paio d’ore prima di andare a letto). Quando suona l’allarme, non pensarci due volte. Mettiti sul tappetino, seleziona il video o prendi la tua scheda di esercizi da eseguire e mettiti a lavoro!
  3. Registra i messaggi che il tuo corpo ti sta inviando e osservali cambiare: prendi nota dei tuoi livelli di miglioramento. Prova a usare una scala da 0 a 10, con 0 come nessun miglioramento e 10 come condizione di pieno benessere. Se vuoi puoi creare una scala di valutazione per ogni distretto del corpo. Registra tutte le informazioni, allenamento dopo allenamento, questo ti permetterà di toccare con mano i progressi raggiunti. 
  4. Personalizza il tuo allenamento: scegli la musica che preferisci, coinvolgi una persona che ti sta a cuore oppure svolgi gli esercizi nel luogo di casa che ami di più.
  5. Ricorda di essere paziente e costante! Non giudicarti e ascolta i feedback che il tuo corpo ti invia. Ricordati che ci vogliono perseveranza e impegno per cambiare un’abitudine. 

Gli esercizi che ti abbiamo messo a disposizione nel gruppo “Fisiologic Fisioterapia e Pilates per la prevenzione” o quelli che ti abbiamo assegnato in maniera individuale sono pensati per te, per renderti più forte e farti sentire meglio. Ora è il tuo turno, quello che possiamo fare è guidarti e supportarti lungo il percorso. I minuti che dedichi all’esercizio fisico ti condurranno a un immenso sollievo e a una versione più felice e più sana di te.

Per i pazienti con specifiche problematiche articolari e di mobilità legate a dolori in fase acuta e interventi chirurgici vi ricordiamo che, in questo periodo, possiamo supportarvi sviluppando uno schema di allenamento personalizzato. In questo caso dovrai riservare un appuntamento in struttura e insieme valuteremo in primis il tipo di urgenza terapeutica e poi come affrontarla al meglio. 

Non hai ancora iniziato ad allenarti?

Iscriviti al nostro gruppo e inizia il tuo percorso di auto-trattamento. 

Share This

Share this post with your friends!